I 5 classici brevi che divoreremo letteralmente!

Sono talmente piccoli e leggeri da entrare addirittura nella tasca di un giubbotto ma cosa più importante di tutte: non ci stancheremo mai di rileggerli!
Sono i classici brevi adatti da portare in valigia, nello zaino e in qualunque occasione. La letteratura ne è davvero piena ed è stato particolarmente difficile sceglierne solo alcuni. Quelli che seguono sono i libri da leggere tutti d’un fiato, senza fare pause, anche se è molto difficile che succeda: li divoreremo senza neanche accorgercene!
Ecco a voi i libri da leggere e rileggere:

1)Il gabbiano Jonathan Livingston – di Richard Bach
Tutti i libri presenti in questa lista sono dei veri e propri capolavori, ma il gabbiano Jonathan è molto di più. Penso che tutti almeno una volta nella vita lo abbiano letto, e se non è così, per favore, rimediate subito!
Coraggioso e sognatore Jonathan saprà trasportarci nel suo mondo, voleremo insieme a lui verso orizzonti sempre più lontani!

2)Le notti bianche – di Fëdor Dostoevskij
Amo Dostoevskij!
Ogni sua opera è raffinata e struggente, è capace di entrare nella profondità dell’animo umano scavando talvolta anche in luoghi inesplorati. Siamo tutti dei sognatori, chi più e chi meno: per questo difficilmente non entreremo in empatia con il protagonista dell’opera, il Sognatore, appunto.
Preparate i fazzolettini per le lacrime.

3)Il Piccolo Principe – di Antoine de Saint-Exupéry
Partiamo da questo presupposto: non è assolutamente un libro per bambini! Il piccolo principe è un libro probabilmente pensato appositamente per i grandi, per quelli che hanno perso il loro lato un po’ infantile.
Questo capolavoro vi aiuterà a guardare con occhi disincantati il mondo e vi farà capire che ci sono poche cose davvero importanti nella vita: gli affetti, quelli veri.
Quest’edizione illustrata è un piacere oltre che per il cuore, anche per gli occhi.

4)Canto di Natale – di Charles Dickens
Niente a che vedere con il cartone animato che ripropongono ogni anno a Natale in TV! Non vale averlo visto per dire di conoscerlo! Dovete leggere il libro per capire realmente il significato profondo di quest’opera immortale.

5)Il mago di Oz – di L. Frank Baum
Mi ci è voluto un po’ per ritornare nel mondo reale e per non pensare più di essere la piccola Dorothy. Tutto meravigliosamente adorabile: personaggi stravaganti, ambientazione da fiaba, morale che rimane impressa.
Quando finirete di leggerlo capirete che a volte, anzi quasi sempre, ciò che pensiamo di non essere in grado di fare dipende solo ed esclusivamente dalla nostra volontà!

Questi sono i 5 classici brevi che leggo e rileggo ogni volta che desidero passare un pomeriggio in compagnia dei miei personaggi preferiti, magari tra un libro e l’altro. Di solito non li leggo mai durante le pause dallo studio, perché altrimenti non sarebbe più una piccola pausa, ma finirei per non riprendere più i libri dell’Università! E i vostri, quali sono?