Primavera: i libri più belli da leggere all’inizio della stagione più romantica dell’anno

Ormai è arrivata con le sue meravigliose giornate di sole, il cinguettio soave degli uccellini e il profumo di fiori appena sbocciati. Ah dimenticavo l’allergia!
E’ finalmente Primavera e non c’è niente di più rilassante, se si ha un po’ di tempo libero, che leggere un bel libro all’aria aperta, seduti su una panchina al parco o sotto un albero riparati dal sole. Vi propongo, quindi, i titoli più belli che possono accompagnare queste prime giornate della stagione più romantica dell’anno.

L’inizio della primavera – Penelope Fitzgerald

La storia è ambientata a Mosca nel 1913, poco prima della rivoluzione. Un uomo viene improvvisamente lasciato dalla moglie, il dramma familiare si intreccia con la descrizione di una Mosca che brulica di vita. Si tratta di una storia coinvolgente, commuovente e sorprendente.

Sono nata il ventuno a primavera – Alda Merini

Meravigliosa raccolta di poesie di Alda Merini, una grandissima poetessa italiana. In questa raccolta ci racconta la sua storia e la sua vita fra difficoltà e drammi esistenziali. Vi propongo la poesia che dà il nome alla raccolta:
Sono nata il ventuno a primavera
ma non sapevo che nascere folle,
aprire le zolle
potesse scatenar tempesta.
Così Proserpina lieve
vede piovere sulle erbe,
sui grossi frumenti gentili
e piange sempre la sera.
Forse è la sua preghiera.

Una primavera difficile – Boris Pahor

Ambientato nel Maggio 1945. E’ la storia di Radko, un uomo sloveno scappato dai campi di concentramento che si ritrova in un ospedale francese dove viene curato non solo dalle ferite fisiche, anche da quelle del cuore, da un’infermiera francese. Una storia d’amore travagliata ma bellissima.

Neve di primavera – Yukio Mishima

La storia è ambientata in Giappone nel primo 900. E’ il primo romanzo di una tetralogia “Il mare della fertilità”. L’autore indagherà nel profondo dei sentimenti dei personaggi, in particolar modo del protagonista, un ragazzo diviso tra l’amore per sè stesso e quello per gli altri. La storia d’amore raccontata ha come sfondo uno scontro tra culture, quella asiatica e quella occidentale.

L’ultima neve di primavera – Blanca Busquets

Si tratta di una storia che ci terrà con il fiato sospeso fino alla fine: le due protagoniste Tonia e Lali sono divise da un secolo di distanza, eppure sembrano avere molto in comune. Innanzitutto l’amore per la lettura, ma c’è molto di più che le unisce. Cosa sarà? Non vi resta che leggerlo per scoprirlo!