Wake me up when September ends!!!

“Svegliatemi quando finisce Settembre!” recita una famosissima canzone dei Green Day.
Sì, settembre: il lunedì dell’anno, il mese in cui ci accorgiamo che tutto quello che ci eravamo ripromessi prima dell’estate, erano solo dei validissimi e lontanissimi buoni propositi, che forse mai verranno realizzati e che probabilmente rimanderemo per sempre.
“A settembre inizio la palestra e la dieta, ricomincio a studiare, sarò una persona migliore. Insomma farò tutto quello che adesso sono troppo pigro per fare!”

E adesso che settembre è arrivato , ci sentiamo con l’acqua alla gola, confusi, spaesati, proviamo a voltarci indietro per cercare di scorgere in lontananza gli ultimi raggi di sole cocente, ma l’estate ci sembra solo un lontano ricordo, un sogno che è svanito in men che non si dica, perché si sa: le cose belle sono quelle che passano più in fretta.
Settembre è il mese in cui accumuliamo tutto quello che dovremmo e vorremmo fare; poi, però, puntualmente dobbiamo fare i conti con il calendario ed ecco comparire contemporaneamente: blocco del lettore, blocco dello scrittore, blocco dello studente, blocco fisico e mentale e malesseri vari.
Quindi, per scrollarci di dosso le colpe di promesse che mai manterremo, non ci resta che fare finta di nulla e svegliarci quando settembre sarà finito.
Potremmo provare a farcene una ragione, ricaricare le batterie e ripartire meglio di quando abbiamo staccato tutto per andare in vacanza. Sì, potremmo. Ma meglio procrastinare ancora per un po’!

E ricordate: non rimandate a domani quello che potete fare ad Ottobre!