Le mie passioni

Aprire un libro è un po’ come aprire una finestra sul Mondo!
Mettiti comodo sulla tua poltrona, sorseggia una tazza di caffè e, inebriato dal suo profumo misto a quello di un buon libro, ti accorgerai che a volte basta davvero poco per essere felici!

Questo blog nasce per gli amanti della lettura, della scrittura e dei viaggi. Viaggio non solo inteso in senso fisico, ma anche spirituale. Ogni libro ha una storia, ha infinite cose da raccontarci, sta solo a noi saperlo ascoltare. Spesso quando sfogliamo un libro ci scordiamo che esso è il prodotto di un duro lavoro da parte dello scrittore, colui che ha una storia da raccontare con un intento molto preciso: quello di mettere nero su bianco i propri pensieri, le proprie fantasie.
Il libro è il prodotto di un pensiero, è qualcosa in grado di farci emozionare, nel bene e nel male. Può farci gioire, può farci scendere una lacrima, è persino in grado di farci provare paura, ma soprattutto è in grado di farci attraversare lo spazio e il tempo portandoci in luoghi ed epoche lontanissime.
E’ qualcosa che ci racconta molto di più di quello che possiamo leggere con gli occhi.
Quando ho deciso di scegliere questo argomento per il mio blog ero consapevole del fatto che avrei trovato grandi difficoltà ad esternare i sentimenti e le emozioni che leggere un libro riesce a provocarmi.
Leggere è un’esperienza, un’attività, qualcosa che al suo compimento, al suo termine, ci cambia profondamente: per questo credo che sia più o meno come fare un viaggio.
Esistono i viaggi fisici, quelli che facciamo quando vogliamo conoscere posti nuovi o nuove culture, serve una valigia e un biglietto aereo e si parte! E poi esistono i viaggi mentali, quelli che facciamo con l’immaginazione, quelli che, spesso, ci portano in posti che solo noi conosciamo e che nessuno mai potrà visitare; per quelli è sufficiente un buon libro, perché no, magari accompagnato da una comoda coperta e da una cioccolata calda o un buon caffè (che per me, non deve mai mancare!). I primi sono i viaggi che possiamo permetterci massimo una volta l’anno, quando ne abbiamo la possibilità economica; gli altri, invece, ogni volta che ne abbiamo voglia.
Leggere è un viaggio che non costa nulla. (A parte il prezzo del libro naturalmente!)